NOTIZIE

La Rivista periodica della Lega cerca diportisti "scrittori"


Molti di voi e anche diversi Presidenti di Sezione/delegazione e semplici soci hanno mostrato di apprezzare la presenza sulla Rivista di articoli, eminentemente pratici, in cui un socio narra la sua piccola avventura alla scoperta delle nostre coste ( per ora, Petrucci in Adriatico ed Esposito in Lazio/Campania). Insomma, non la Grande Storia ma quella in cui ognuno di noi è protagonista e può dare delle dritte utili per chi lo seguirà: vedi questo posto, visita questo museo, non dimenticarti di questo ristorante o di questa specialità, attento a questa particolare traversia…
Sono sempre stato convinto che la LNI rigurgiti di professionalità o… più semplicemente, di gente che sa e vuole scrivere; va solo individuata e stimolata. Questo è quello che avevo già chiesto ad alcuni di voi: individuare le persone in grado di svolgere una funzione analoga a quella degli esempi citati e relativa alle zone ancora non coperte e stimolare queste persone a scrivere in maniera analoga sulle zone a loro familiari. Anche se, a tutt’oggi, le mie richieste non hanno avuto risposta, non mi sembra esse siano impossibili da soddisfare.
Vi prego pertanto di farvi parte attiva in questa ricerca. Voi solo, per tramite dei vostri Presidenti, siete in grado di trovare questo tipo di collaboratori che possono senz’altro contribuire a rendere la Rivista sempre più gradita e “vostra” come è giusto che sia.
Va da sé che ora che le attività stanno ripartendo, dopo il triste periodo che ci ha fatto chiudere in casa, è anche auspicabile che richiamiate i vostri Presidenti al comunicare alla Rivista le principali attività svolte, subito dopo che esse hanno luogo. La Rivista, come sempre, può costituire la giusta cassa di risonanza per gli eventi più significativi che hanno effettivamente avuto luogo e che possono risultare esemplari per tutti. Ovviamente non c’è spazio, tranne per casi eccezionali per i programmi, per le ipotesi… se la Rivista, con le sue poche pagine, dovesse seguire quelle che a volte rimangono solo “sogni” senza alcun seguito concreto di circa 260 Sezioni… capite bene che non potremmo mai farcela ad ospitare tutti. Per quel tipo di notizie, per quelle di cui si vuol dare immediata comunicazione, esistono il sito e Leganavalenews. Ma per le notizie più significative, quelle che formeranno la futura storia della LNI la Rivista è il posto giusto e mi aspetto che i Presidenti, anche grazie a voi, comincino a ricordarsene.
Grazie per quanto potrete e vorrete fare. Un cordiale saluto,

Paolo Bembo ( Delegato Regionale LNI)